martedì 28 ottobre 2008

Tu credi alla magia?

di Mara

Io ci credo: credo alla magia del cuore, quella che riesce a trasformare attraverso i sogni e i sentimenti, quella che dà la forza di affrontare le difficoltà e le fatiche del vivere. C’è un’antica fiaba giapponese che racconta questo tipo di magia: si intitola “L’Orso della luna crescente”. Narra di una giovane donna innamorata che affronta ogni sorta di difficoltà per procurarsi un ingrediente magico, un pelo dell’Orso della luna crescente, che le permetterà di guarire il proprio marito, tornato dalla guerra sconvolto, rabbioso e senza più amore per lei.

“Vagò per tutto il giorno, finché il sole cominciò a scendere dietro le cime più alte; fu allora che scorse delle orme profonde sulla neve. Alzò lo sguardo e vide la sagoma nera di un orso gigantesco che avanzava cautamente sul fianco scosceso della montagna. Il grande animale si fermò, alzò la testa annusando l’aria, ringhiò ferocemente ed entrò nella sua tana.”

Giovanna Gazzi, L’Orso della Luna crescente.



L’orso, in questa fiaba, è il simbolo della natura selvaggia all’interno del cuore di ognuno di noi, della rabbia che il più delle volte lasciamo confinata nei luoghi più desolati e lontani della nostra anima… ma prima o poi arriva il momento in cui la dobbiamo affrontare.
Qualche anno fa, la mia amica Giovanna mi chiese di riscrivere il testo della fiaba, per un libro di illustrazioni che voleva realizzare. Un progetto lungo, ancora in corso, faticoso e irto di ostacoli, un po’ come il viaggio della protagonista della storia.
Ultimamente, entrambe siamo rimaste molto colpite dalla sorte dei veri Orsi della Luna, in Cina.

Questi bellissimi animali hanno smesso da un pezzo di essere dei simboli di forza e di magia, nel loro Paese di origine. Sono invece brutalmente sfruttati e torturati per motivi squallidamente economici. Esiste un’Associazione che da anni lavora per salvare gli Orsi della Luna, si chiama ANIMALS ASIA FOUNDATION, creato dalla signora Jill Robinson nel 1998. Giovanna ed io vorremmo dare il nostro piccolo contributo per attirare l’attenzione su di essa.

Questo è il motivo per cui ho chiesto a Giovanna di poter pubblicare una delle sue illustrazioni, anche se il libro non è ancora terminato. Per fermarci a riflettere, una volta di più, su ciò che accade agli esseri umani quando si smette di provare rispetto e timore verso la Natura, verso le forze misteriose sia dentro che fuori di noi.

http://www.animalsasia.org/ (Animal Asia Foundation)

5 commenti:

Neurasia ha detto...

Grazie Mara per l'articolo e grazie Giovanna per la bellissima illustrazione, davvero affascinante. Sarebbe interessante proseguire nel progetto. Ho trovato il gruppo Animal Asia Foundation su Facebook, se vi interessa mandiamo la segnalazione di questo articolo anche a loro, ma sarebbe bello avere la versione inglese e poi le vostre mail pubbliche se volete essere coinvolte nel caso qualcuno voglia complimentarsi o chiedervi qualcosa.

ciaociao!

Mara ha detto...

Versione inglese...? Ahiahi... temo di essere un po' tanto arrugginita in inglese scritto... Però l'idea sarebbe bella...

Anonimo ha detto...

Bellissimo......

Simonep

Giovanna ha detto...

Ciao e grazie... queste illustrazioni vagano nella mia cartella da circa 3 anni, credo. Gli orsi dalla mezzaluna-scialle sono straordinari, anche nella fiaba originale rappresentano un elemento misterioso, bellissimo e potente. Credo però che sia tempo per me di cambiare storia...questa ormai dovrebbe camminare da sola!
:-)

massileo ha detto...

Giovanna, grazie mille! Questo blog è sempre a tua disposizione per eventuali altre pubblicazioni. :)