venerdì 26 settembre 2008

Prenderla con filosofia

Quella che è una massima molto diffusa ha concrete fondamenta. Questo non è il luogo adatto per una trattazione filosofica del tema, ma la questione è estremamente interessante.
In questi giorni me ne stanno capitando parecchie: dalla padrona di casa che non vuole sostenere spese che le competono, a scapito del mio budget familiare, da alcune situazioni diciamo "sociali" che mi stanno deludendo parecchio, fino all'ultimo divertentissimo episodio di oggi.

Questa mattina sono rimasto intrappolato in casa!

Cioé, sto per uscire di casa per andare a lavoro e la porta di casa non si apre! Bloccato! La chiave non gira, la porta blindata! Dopo due minuti di incredulità, prendo le pagine gialle e cerco un negozio di serramenta. Trovo il numero, chiamo il tecnico, il tecnico arriva, non riesce ad aprire. Deve riparare la serratura dall'interno, ma io abito al secondo piano e le finestre danno sulla strada! Chiamo i vigili! I vigili arrivano, tirano su la scala, il tecnico entra, ripara la porta e finalmente libero vado a lavoro. Incredibile! Un cinema! Soprattutto quando il camion dei vigili ha bloccato la strada e di fronte alla finestra, dove io me ne stavo affacciato come un pirla divertito, si è radunata una folla di curiosi, mentre le auto strombazzavano isteriche e i miei vicini di casa, dalle finestre adiacenti, mi chiedevano se avevo bisogno di cibo, acqua, ... Quanto è bella la naturale solidarietà umana, alla faccia di chi pensa sempre male!

Passeggiando mi dicevo: devo prenderla con filosofia!

In ufficio, poi, mi sono tornate alla mente alcune tecniche comportamentali apprese durante un corso di formazione aziendale di qualche tempo fa. Un paio in particolare: una tecnica detta "IMAGERY" e un'altra detta "TECNICA DI ATTIVAZIONE". Questo 'salto' mentale, questo 'link', mi ha molto incuriosito... ma il tempo ora stringe, quindi.... continuo lunedì prossimo!

Buon we! ;)

2 commenti:

Mara ha detto...

Beh, secondo la mia, di filosofia, nulla capita per caso... e se sei rimasto chiuso in casa significa che ne avevi bisogno...
Cmq mi sarebbe piaciuto essere lì a godermi la scena, deve essere stata davvero esilarante!:-))
PS: ma il tecnico, stavolta, lo paga la padrona di casa o no?

massileo ha detto...

si in effetti è stato divertente...

cmq è stato davvero un caso dovuto alla serratura vecchia, che però non aveva dato segni di cedimento!

mah...

si ci siamo anche divertiti, abbiamo preso la cosa... con filosofia. :))))

e ovviamente la padrona di casa non ne vuole sapere, anzi, era preoccupata per la porta!!!