venerdì 1 febbraio 2008

Nuovo ceppo virale: il mastellococco!

Pare che da tempo l'italiotta sia affetta da una strana forma di influenza, un ceppo virale che feconda nell'humus del bel paese. Una muffa, probabilmente impiantata a nostra insaputa molti anni fa... Siamo un paese erborinato! Questa muffa è malefica, fa male, avvelena il cuore e il fegato. I principali sintomi sono: una grave forma di astenia, dissenteria prorompente, nauesa e vomito, malinconia alternata a scatti d'ira, fino a strane forme di protesta collettiva, come l'evasione fiscale, la rivolta sociale, l'assenteismo elettorale e il vaffanculismo. Alcuni ricercatori parlano di un virus mutante, una specie di alieno proveniente da una terra misteriosa: la ceppalonia. Ha assunto negli anni forme e nomi diversi, dalla "sindrome della balena bianca" alla "berlusconite". Il bacillo di quest'anno viene chiamato da molti "mastellococco" e appartiene alla famiglia dei "ceppalococchi". Pare che l'unica cura sia il prepensionamento (o l'arresto collettivo) di questa classe politica! Nel frattempo meglio stare lontani da luoghi di possibile contagio, come le cabine elettorali e le sedi di partito.

Avvertenze: se il paziente è affetto dalla "cuffarìa" (o "cuffària", secondo il dialetto), che è una forma virale che si diffonde per via rettale nelle zone calde, pare che l'organismo muoia rapidamente in preda a un terribile travaglio!

Segnalate a Neurasia eventuali sintomi o degenerazioni del virus...

2 commenti:

Demente Pastella ha detto...

eee.... ee.... eeeetciuuuu'''!

Anonimo ha detto...

ieri sera da vespa ho visto un eunuco che parlava di un circo, con psiconani, tromboni e trapezisti (o trasformisti...), era davvero brutto! delirava...