martedì 15 aprile 2008

Esito delle elezioni '08! Nulla di nuovo...


Vince il popolo delle libertà provvisorie. Come ampiamente annunciato... Congratulazioni a chi ha votato Dell'Utri & C. Tra cinque anni sicuramente avremo (come nel '2006):
- zero immigrati (che però servono alle piccole imprese amiche della lega)
- il federalismo (il terzo da quindici anni, forse, sicuramente non quello definitivo, altrimenti su cosa baseranno la prossima campagna elettorale?)
- le centrali nucleari (quelle che stanno smantellando in mezza europa perché l'uranio è finito, ma noi siamo sempre all'avanguardia)
- 58 condannati in parlamento
- gli appalti mafiosi
- il divieto delle intercettazioni telefoniche (leggi l'ultima su Dell'Utri, che 'cerca' voti dall'estero e per la calabria, ma allora aveva ragione testadasfalto: "i brogli ci sono"... eccome!)
- lo stretto di messina per gli appalti di cui sopra
- meno tasse
- aumento delle pensioni minime (sono per il 90% quelle degli artigiani e dei commercianti che hanno accumulato rendite nere senza versare mai un contributo!), ecc... ecc...

Certo l'alternativa non era tanto meglio. Poco male, tra qualche anno, quando si renderanno conto che l'economia italiana e la politica italiana non si cambiano con i proclami di un settantatreenne, allora forse molti si dovranno vergognare, nuovamente.
Ma allora perché Testa d'asfalto era così preoccupato? Forse perché al suo fianco avrà un branco di scimmie urlatrici senza la mediazione dei centristi? Forse perché quando il popolo di AN si accorgerà della beffa gliela farà pagare? O forse, più semplicemente, perché il suo governo non potrà fare le riforme strutturali che servono veramente al paese (piano energetico, riforme istituzionali, spesa pubblica), perché la lotta alla mafia, l'eliminazione di 300 parlamentari, il controllo della spesa pubblica, un piano energetico serio, sono riforme contrarie ai suoi stessi interessi, come dimostra la storia recente.

Divertente è il fatto che Testa d'asfalto abbia eliminato ogni traccia della Destra in parlamento, che non è più rappresentata da alcun partito (ma gli elettori di AN se ne sono accorti? secondo me no... eheh). La 'Gauche' italiana viene esclusa anch'essa, pur se rappresentata nel Paese da una buona fetta di popolazione. Paradosso dei paradossi, la Lega vince per la protesta del Nord, già governato dalla Lega e da Forza Italia. Come ad esempio a Vicenza, dove i leghisti si sono accaniti su temi come la "sicurezza" in una delle città più sicure d'Italia e governate dalla stessa compagine politica! Forza Italia! (ora si può dire no?)

3 commenti:

Anonimo ha detto...

era difficile scegliere, per il famoso teorema di IMHOFF: la società è come una cloaca, i pezzi grossi restano sempre a galla!

antonio ha detto...

si ma c'è qualcuno che li vota pure gli stronzi!

l'ho sempre detto io: VOTA ANTONIO!

massileo ha detto...

Riporto un commento di un amico (Enrico) apparso su un forum che frequento.

Ipse dixit (e un po' di brividi mi vengono):

- "Ridurremo il debito pubblico attraverso la cessione di cespiti del patrimonio dello Stato "
per chi si intende un attimo di economia sà che è l'ultimo atto nella gestione aziendale per far sembrare ripresa ciò che non è..la cosiddetta "vendita dei gioielli di famiglia"

- "Subito affronterò il problema dei rifiuti e di Alitalia" non so perchè ma qualcosa mi puzza già di immondizia bruciata....pioggia di polveri sottili...e aspetta un attimo, chi ha voluto Malpensa? ah si la Lega........

- "fra le riforme da attuare subito ci sono anche quella della giustizia, della sanità e della scuola" mi sembra raticamente di leggere: giustizia = via i pm scomodi ; sanità e scuole = ritorno in auge del servizio privato a scapito del servizio pubblico

- "andremo d'accordo con tutti coloro che lavoreranno con noi per il bene del Paese" ...mi ricorda un po' una frase già sentita da qualche parte...ah si.. "Chi non è con noi è contro di noi. (Mussolini - Teatro Costanzi, Roma, 24 marzo 1924; da Scritti e discorsi, IV, p. 81)"

- infine: Silvio Berlusconi si dice "commosso" ..... ora piange lui nei prossimi mesi piangeranno gli italiani..